Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Autorizzazione competizione agonistica sportiva

Per modifica temporanea della circolazione o della sosta si intende qualsiasi variazione limitata nel tempo della disciplina della viabilità o della sosta dei veicoli su area ad uso pubblico. Per area ad uso pubblico si intendono sia le aree di proprietà pubblica destinate alla circolazione veicolare, pedonale o ciclabile che le aree di proprietà privata soggette al pubblico transito.

Immagine di Autorizzazione competizione agonistica sportiva

Cos'è

Si ha una modifica temporanea della circolazione quando vengono attuate chiusure al transito, trasformazioni da doppio senso a senso unico di circolazione e trasformazioni da senso unico a doppio senso di circolazione, istituzione di sensi unici alternati a mezzo semafori, limitazioni al transito (divieti per tipo di veicolo, massa complessiva, larghezza, altezza, ecc...), modifiche della disciplina delle precedenze, limiti di velocità. Si ha una modifica temporanea della sosta quando vengono istituiti divieti di sosta con o senza rimozione dei veicoli, divieti di fermata, aree riservate alla sosta di particolari veicoli.

A chi si rivolge

Chiunque intenda effettuare una modifica temporanea della circolazione o della sosta deve preventivamente ottenere l'apposita ordinanza prevista dalle norme del Codice della Strada. L'ordinanza è un atto con validità temporanea, soggetto a pubblicazione all'Albo Pretorio, e reso noto attraverso la collocazione dei segnali previsti dal vigente Codice della Strada. L'ordinanza è emessa, per le strade poste fuori dei centri abitati, dall'Ente proprietario della strada, mentre per le strade ricadenti nei centri abitati è sempre emessa dal Comune, previo parere dell'Ente proprietario se diverso dal Comune. Il Comune è l'Ente competente all'emissione dell'ordinanza anche per le strade private aperte al pubblico transito.

Requisiti:

L'ordinanza può essere richiesta dal committente i lavori o dal legale rappresentante o titolare della ditta esecutrice i lavori, dal responsabile della manifestazione o competizione sportiva, dal titolare dell'Autorizzazione alla occupazione del suolo pubblico. Per i provvedimenti richiesti da condomini l'ordinanza può essere richiesta dall'Amministratore Condominiale. Il richiedente l'ordinanza deve essere sempre persona fisica avente titolo reale.

Come si ottiene

Costi

Domanda in bollo per la richiesta di ordinanza (non in bollo per la richiesta di proroga)

Documenti

  DOCX23,3K Rilascio duplicato contrassegno invalidi.docx
  DOCX53,2K RICHIESTA RILASCIO DI CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER DISABILI.docx